MYLIUS 76′

Il Mylius 76’ è un fast cruiser-racer dalla grande personalità, appena sotto il limite dei 24 metri, nel quale al raffinato design esterno ed interno si affiancano i migliori materiali e tecnologie, insieme alla cura artigianale di un tempo, per il miglior comfort, piacere e sicurezza di navigazione.

La coperta prevede un grande pozzetto ospiti, nettamente separato dalla zona timoneria e manovre e da una zona prendisole ad estrema poppa. Sotto il piano del pozzetto trova spazio il garage per tender fino a 3,50 m. Gli interni sono disegnati per offrire una netta divisione tra zona armatore ed ospiti a prua, dinette a centro barca e zona equipaggio, servizi e navigazione a poppa. L’armo in carbonio, con crocette acquartieriate e lande a murata, prevede una grande randa, fiocchi a bassa sovrapposizione o autoviranti e vele asimmetriche per andature portanti, da armare in testa d’albero e sulla delfiniera fissa, che funge anche da musone dell’ancora.

Costruito su richiesta in modalità semi-custom e totalmente personalizzabile, come tutti i Mylius Yachts, il Mylius 76’ è proposto in due diverse versioni, che interpretano in modo diverso l’inconfondibile stile e filosofia Mylius.

La versione Flush Deck (FD), purosangue del mare, è concepita per un uso più sportivo ed agonistico, per lunghe navigazioni e grandi regate in mediterraneo ed in oceano.

La versione Deck Saloon (DS) è un fast cruiser che offre soluzioni di spazi e vivibilità esterni ed interni non comuni per barche sotto i 24 m. Gli spazi della Deck House, appena sotto il livello dell’ampio pozzetto centrale, moltiplicano le occasioni di convivialità e riparo e permettono una totale visibilità a 360° verso l’esterno, seduti nei divani della dinette.

e_vai (FD)

Il secondo Mylius 76′ Flush Deck è stato varato lo scorso 11 giugno nel Marina di Cala de Medici.

Rispetto al primo 76′ FD “Egi_4”, “e_vai” è stato progettato per un uso più agonistico: ha un solo timone invece di due, winch elettrici e non idraulici, impianti completi ma un po’ più semplici ed un dislocamento inferiore di circa una tonnellata.

Molto diversa anche nella scelta della disposizione degli spazi interni. La zona armatoriale a prua prevede due letti matrimoniali a murata e bagno a prua; le cabine ospiti a centro barca sono simmetriche, con letti separati ma scorrevoli per diventare matrimoniali; la zona equipaggio a poppa prevede una sola grande cabina doppia (più terzo letto ribaltabile) con bagno, che può anche essere utilizzata come cabina ospiti.

EGI4 (FD)

Dopo aver navigato per migliaia di miglia in tuti i mari del mondo prima con un 16 m e poi con un Farr 65’, l’esperto armatore di EGI4 ha voluto una barca per realizzare il sogno di circumnavigazione del globo con il figlio Giovanni. Una barca costruita con i più alti standard strutturali e impiantistici, dove grande attenzione è stata dedicata anche allo studio dei piani e dell’attrezzatura di coperta ed in tutto quello che concerne la sicurezza di navigazione. Le parti strutturali, progettate secondo lo standard “RINA Pleasure”, garantiscono livelli di sicurezza tipici di yacht di categoria superiore.

Gli interni di EGI4 riflettono la sobria contemporaneità dello stile del suo armatore nelle scelte di modernità, tecnologia e confort. La dinette presenta due divani a “L”, tavolo da pranzo sul lato dritto, tavolo basso (aperitivo) e cantinetta vini lato sinistro, pensili sopra e mobili dietro i divani. La cabina armatoriale ha il letto centrale, mobili bassi a lato, cabina armadio separata e bagno con cabina doccia separata. Per gli ospiti ci sono due cabine a centro barca: una doppia matrimoniale con bagno e doccia separata e una singola con bagno e doccia non separati. La zona equipaggio comprende due cabine, una doppia ed una singola, con accesso diretto dal pozzetto

Il piano di coperta prevede un grande pozzetto ospiti con panche e tavolo centrale, nettamente separato dal pozzetto manovre e timoneria. Il piano velico, con albero Hall Spar e sartiame in carbonio, ha due stralli di prua più quello di trinchetta, tutti regolabili idraulicamente.

Per il video, cliccare qui. Per il Virtual Tour, cliccare qui.

GRILLO PARLANTE (DS)

Barong II (DS)

Costruita per un armatore esperto, già proprietario di un Wally 80′, riprende lo stesso layout di “Grillo Parlante”, ma con un elegantissimo colore nero di scafo e tuga.
La barca sarà votata ad un concetto di “Easy Sailing”, con magic-trim per la scotta randa nel V-Boom e fiocco autovirante.

I lavori di falegnameria ed allestimento sono appena incominciati ed il varo è previsto per l’estate 2017.

DATI TECNICI STANDARD

Lunghezza fuori tutto

LFT con delfiniera

Lunghezza al gallegg.

Baglio massimo

Pescaggio

Dislocamento (approx.)

Zavorra (approx.)

Letti

Bagni

Serbatoi d’acqua

Serbatoi nafta

Motore

Superficie velica (bolina)

Superficie velica (portanti)

23,40 m

25,25 m

21,50 m

5,92 m

3,50 m

30.000 kg

11.500 kg

6 + 2

3 + 1

1.000 lt

1.800 lt

220 hp – shaft

311 mq

667 mq

AWARDS

nautical design awards 1
velista dell'anno 2
barca dell'anno 2013 1
european yacht of the year 2014
european yacht of the year 2015